Forum Scuola di Maria

Sulla Vita Spirituale
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 una famiglia di santi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Vincenzo Cicala

avatar

Numero di messaggi : 12
Età : 78
Data d'iscrizione : 16.10.08

MessaggioTitolo: una famiglia di santi   Lun 20 Ott - 0:43

Zelie Guérin e Louis Martin hanno custodito come fiori i loro figli, in particolare Teresa. " se io andrò all'inferno, mi attaccherò a te ed allora, il Signore, come farà a strapparmi dalle tue braccia?"
Nella mente di Teresa il ricordo della madre si stampò in maniera indelebile e che Ella le faceva recitare le preghiere del mattino - raccomandava alle figlie che il primo pensiero del risveglio fosse rivolto al Signore - e che Ella si preoccupava che alle figlie non mancasse niente. Zelie aveva il tumore che la condusse alla morte circa dieci anni prima della sua morte, ma, della sua malattia, non si trova traccia che negli ultimi mesi quando andò a Lourdes per chiedere aiuto alla Vergine. A Teresa rimase impressionante il ricordo della bara e la vide enorme di fronte alla sua statura.
Dopo la morte della madre si trasferirono a Lisieux prendendo in fitto una casa con giardino "I Buissonnets" vicino a parenti bravi buoni e generosi, la famiglia del fratello Isidore di Zelie.
Louis Martin custodisce le figlie come un padre e come una madre. Per Teresa è il Re di Francia e di Navarra. Nel suo amore struggente per la moglie estinta e per le figlie, lascia che esse seguano la loro vocazione. Prima ad andare al Carmelo è Pauline, colei che era più adatta a guidare la famiglia ed a sostituire la mamma e sarà per tanti anni badessa del Carmelo. Poi Leonia alle Visitandine di Caen, il convento della zia paterna. Leonia che entrerà ed uscirà dal convento e troverà sempre un'accoglienza dolce nella casa paterna. Solo dopo la morte di Teresa rimarrà in convento stabilmente.Poi Marie, Lei che era stata scelta come mamma da Teresa e che da Nostra Signora delle Vittorie aveva ottenuta la guarigione di Teresa dalla malattia di angoscia che le ammalava la mente. Il padre accoglieva la vocazione delle figlie e le accompagnava al destino da loro scelto come regine del suo cuore e, come tali, si recava a parlare con loro al parlatorio del Carmelo.
Ed aveva sempre un dono per il Carmelo.
Le passeggiate con Teresa. Nei campi. Alla pesca. I colloqui nel giardino di casa.La confidenza fattagli della sua vocazione, del suo voler entrare nel Carmelo a quattordici anni, che, poi, lunghe le visite ai superiori, al Vicario, al Vescovo, al Papa Leone XIII, divennero quindici. E Teresa fece appena in tempo, perché la sua entrata al carmelo si accompagnò alla grave forma di arteriosclerosi del padre, che lo portò al ricovero a Caen ed infine alla morte assistito dalle figlie Leonia e Celine. E Teresa chiese ed ottenne, come sempre e come le veniva dall'amore per Gesù - Ella aveva un bisogno struggente di amare e di essere amata e solo in Gesù poteva trovare la comprensione ed il dono dell'Amore totale- un segno che i suoi -e suo padre- erano con Dio, la mamma ed il padre ed i quattro fratellini morti nei primi giorni e nei primi anni di vita. E' straordinario come l'amore che portavano l'uno all'altro nulla toglieva alla totalità del dono a Dio. Questi santi insegnano che l'amore nell'espandersi si arricchisce e si rende bello e prezioso e l'Amore di Dio nulla toglie a quello per i propri cari, che è sempre amore nel Signore, e viceversa.
Questo della beatificazione di Zelie e di Louis è un gran giorno per i Cieli e , nella gloria di Dio, tutta la famiglia è riunita. Ed è un gran giorno anche per noi che amiamo le nostre famiglie e vorremmo far parte di quella famiglia, che è famiglia di Dio.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Anna Maria

avatar

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 29.10.06

MessaggioTitolo: Re: una famiglia di santi   Gio 23 Ott - 22:50

Vincenzo Cicala ha scritto:
E' straordinario come l'amore che portavano l'uno all'altro nulla toglieva alla totalità del dono a Dio. Questi santi insegnano che l'amore nell'espandersi si arricchisce e si rende bello e prezioso e l'Amore di Dio nulla toglie a quello per i propri cari, che è sempre amore nel Signore, e viceversa.
Sì, Vincenzo... è bello e giusto quello che tu dici!
L'amore per Cristo Capo, non può essere separato dall'amore per Cristo Corpo. Cristo è morto per tutti e quindi tutti sono nel suo pensiero, nel suo Corpo. Il Corpo di Cristo è l’umanità e allora non è possibile amare Gesù senza amare gli altri.
Grazie per avercelo ricordato!
A presto
Anna
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
una famiglia di santi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» La Balbuzie a scuola ed in famiglia
» E' NATO LORENZO...LA NOSTRA FAMIGLIA HA IL CUORE GONFIO DI GIOIA
» Cerco La Famiglia una realtà complessa, Esame di Pedagogia, Volpicella
» INSEGNARE LE PAROLE DELLA FAMIGLIA ACQUA
» famiglia malata

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Scuola di Maria :: Gruppo di studio su santa Teresina-
Andare verso: