Forum Scuola di Maria

Sulla Vita Spirituale
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 "Guppi di preghiera" e "Formazione alla Pregh

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Jean
Admin
avatar

Numero di messaggi : 550
Localisation : Londra
Data d'iscrizione : 19.03.06

MessaggioTitolo: "Guppi di preghiera" e "Formazione alla Pregh   Sab 22 Lug - 14:11

Alcune riflessioni su
"gruppi di preghiera e formazione alla preghiera"

_______


Ho trovato questa breve intervista di Ivan (vedi sotto), uno dei veggenti di Med. Siccome affronta la questione della formazione all'interno del gruppo di preghiera, ho scelto di proporvela per riflettere sulla questione della formazione alla Preghiera e sulla legge dell'Incarnazione.
Gruppi di preghiera, ce ne sono in tutto il mondo, al punto che la Chiesa lo dice nel Catechismo:

"2689 I gruppi di preghiera, come pure le “scuole di preghiera” sono, oggi, uno dei segni e uno degli stimoli al rinnovamento della preghiera nella Chiesa, a condizione che si attinga alle fonti autentiche della preghiera cristiana. La sollecitudine per la comunione è segno della vera preghiera nella Chiesa."

Ma non basta avere dei gruppi di preghiera. E' importante impostare la questione della formazione alla vita spirituale, la formazione alla preghiera. Il Papa Giovanni Paolo II lo diceva nella sua Lettera "NOVO MILLENNIO INEUNTE":

"Ma ci si sbaglierebbe a pensare che i comuni cristiani si possano accontentare di una preghiera superficiale, incapace di riempire la loro vita. Specie di fronte alle numerose prove che il mondo d'oggi pone alla fede, essi sarebbero non solo cristiani mediocri, ma «cristiani a rischio». Correrebbero, infatti, il rischio insidioso di veder progressivamente affievolita la loro fede, e magari finirebbero per cedere al fascino di «surrogati», accogliendo proposte religiose alternative e indulgendo persino alle forme stravaganti della superstizione.
Occorre allora che l'educazione alla preghiera diventi in qualche modo un punto qualificante di ogni programmazione pastorale.
[...] Quanto gioverebbe che non solo nelle comunità religiose, ma anche in quelle parrocchiali, ci si adoperasse maggiormente perché tutto il clima fosse pervaso di preghiera."
(NMI 34)

Ecco qui lunghi estratti dell'intervista che ho trovato su un sito:

"I GRUPPI DI PREGHIERA
E LA LORO IMPORTANZA NEL MONDO D'OGGI"
____


RIFLESSIONI Da PARTE DI IVAN (uno dei veggenti di Medjugorge)

Ci rendiamo conto sempre piú che i gruppi di preghiera sono un segno di Dio per i tempi in cui viviamo, e sono di grandissima importanza per il modo di vivere odierno. La loro importanza nella Chiesa di oggi e nel mondo di oggi é enorme! Il valore dei gruppi di preghiera é chiaro. Sembra che i gruppi di preghiera al loro inizio, non fossero accettati con fiducia, e che la loro presenza sollevasse dubbi e incertezze. Oggi invece stanno entrando verso un periodo dove sono aperte loro le porte e viene data loro fiducia. I gruppi ci insegnano ad essere piú responsabili e ci fanno vedere la necessitá della nostra partecipazione. E' nostra responsabilitá cooperare col gruppo di preghiera.
I gruppi di preghiera ci insegnano ció che la Chiesa da tanto tempo ci sta dicendo:
come si deve pregare,
come ci si deve formare,
e come essere una comunitá.
Questa é l'unica ragione per cui un gruppo si riunisce in assemblea ed a questa ragione sola dobbiamo credere ed attenere.
Nel nostro paese e nazione, come pure in altri paesi del mondo, dobbiamo creare un'unitá cosicché i gruppi di preghiera diventino come un unico focolare di preghiera al quale il mondo e la chiesa possano attingere, sicuri di avere al loro fianco una comunitá orante.

Oggi si seguono ideologie tutte diverse e per questa ragione abbiamo una moralitá decadente. Non quindi da sorprenderci se la Nostra Mamma Celeste con grande perseveranza e con tutto il suo cuore ci urge, "Pregate, pregate, pregate, miei cari figli."

La presenza dello Spirito Santo é vincolata alle nostre preghiere. Il dono dello Spirito Santo entra nei nostri cuori tramite le nostre preghiere, attraverso le quali noi pure dobbiamo aprire i nostri cuori ed invitare lo Spirito Santo.
Dev'essere molto chiaro, nella nostra mente e nel nostro cuore il potere della preghiera, qualunque forma essa prenda - la preghiera puó salvare il mondo da catastrofi - da negative conseguenze.
Ecco quindi la necessitá di creare, nella Chiesa, una rete di gruppi di preghiera, una catena di persone che pregano affinché il dono della preghiera prenda radice in ogni cuore e in ogni Chiesa. I gruppi di preghiera nel mondo sono l'unica possibile riposta alla chiamata dello Spirito Santo. Solamente attraverso la preghiera sará possibile salvare l'umanitá moderna dal crimine e dal peccato. Per questa ragione la prioritá dei gruppi di preghiera deve essere quella di TENDERE ALLA SANTITA' di modo che la loro preghiera diventi canale aperto per far scorrere liberamente lo Spirito Santo e lasciarLo riversare sulla terra.
I gruppi di preghiera devono pregare per la Chiesa, per il mondo, e col potere della preghiera stessa combattere il male che si é infiltrato nella struttura della societá odierna. La preghiera sará la salvezza del popolo moderno.
Gesú dice che non esiste altra forma di salvezza per questa generazione, che niente la puó salvare tranne il digiuno e la preghiera: E Gesú disse loro: "Questa specie si demoni non si puó scacciare in alcun modo, se non col digiuno e la preghiera." (Marco 9:29). E' ovvio che Gesú non si riferisce solamente alla forza del male nei singoli individui ma al male nella societá intera.

I gruppi di preghiera non esistono solamente per riunire un gruppo di credenti bene intenzionati; ma essi gridano l'urgente responsabilitá di ogni sacerdote e di ogni credente a parteciparvi. I membri dei gruppi di preghiera devono prendere seriamente la decisione di spargere la Parola di Dio e devono seriamente riflettere sul loro sviluppo e sulla loro crescita spirituale;
lo stesso si dica sulla scelta libera di appartenere ad un gruppo di preghiera, poiché é cosa seria, opera dello Spirito Santo e della Grazia di Dio. Non é imposto da nessuno ma dono della Grazia di Dio. Una volta che uno é membro ha una responsabilitá. E' una cosa da prendere con molta serietá perché si sta ricevendo una profonda esperienza della Grazia di Dio.
Ogni membro deve rinnovare lo Spirito nell'intimo del suo essere, nella famiglia, nella comunitá, ecc e con la forza e l'intensitá delle sue preghiere a Dio deve portare nel mondo sofferente di oggi la medicina di Dio - la salute di Dio: pace tra gli individui, libertá dal pericolo di catastrofi, rinnovata salute della forza morale, pace dell'umanitá con Dio e col prossimo.

[...] Per essere alla guida di un gruppo, il giorno d'oggi, é di grande necessitá che l'individuo abbia profonda spiritualitá e saggezza. [...] Perché il gruppo continui é molto importante non fermarsi a metá strada. Siate persistenti - Perseverate!

SCOPO DELLA PREGHIERA

La preghiera é la strada che ci conduce all'esperienza di Dio. Perché la preghiera é l'Alfa e l'Omega - il principio e la fine della vita cristiana. La preghiera é per l'anima ció che l'aria é per il corpo. Senz'aria il corpo umano muore.
Oggi la Madonna mette enfasi sulla necessitá della preghiera. Nei Suoi numerosi messaggi la Madonna mette la preghiera al primo posto e ne vediamo i segni nella vita di ogni giorno. Non si puó quindi vivere senza la preghiera. Se si perde il dono della preghiera, si perde tutto - il mondo, la Chiesa, noi stessi. Senza la preghiera, nulla rimane.
La preghiera é il respiro della Chiesa, e noi siamo la Chiesa; siamo parte della Chiesa, il Corpo della Chiesa. L'essenza di ogni preghiera é racchiusa nel desiderio di pregare, e nella decisione di pregare. [...]"


Questi estratti dall'intervista sono interessanti. Per me, mettono in risalto cio' che considero essere la chiave della crescita: la Formazione alla vita spirituale, e la Formazione dei formatori. Ivan qui, mette il dito sulla chiamata di Maria a Med., ma questa sua intervista - pur di passaggio - mette in rilievo il fatto che per rispondere alla chiamata di Maria di pregare, è importante "imparare a pregare".
Maria chiude sempre i suoi messaggi con questa parola: "grazie di aver risposto alla mia chiamata". Significa: "grazie di aver cominciato a pregare"!

Ma direi che sarebbe meglio un giorno capire questo "Grazie" in quel modo: "grazie di aver capito la legge dell'Incarnazione e di esservi organizzati per dare l'Insegnamento ricchissimo che Dio ha messo nella Chiesa sulla Preghiera e sulla vita spirituale."
Sarebbe cosi, secondo me, un modo superiore e più maturo e responsabile, un modo veramente ecclesiale di risposta alla chiamata di Maria: "Pregate...".

Il corollario della legge dell'Incarnazione fa si che Maria non da un insegnamento completo e profondo sulla Preghiera, perchè esiste già! Dio non permetterebbe di offendere la Legge dell'Incarnazione! Ma quanti capiscono questo? Due eccessi gravi si osservano:
a) Si accontenta delle parole della Madonna
b) Si prende in giro in modo offensivo la Madonna dicendo che si ripete sempre dicendo la stessa cosa!
Ma non si capisce il perchè del silenzio di Maria su contenuti profondi della Preghiera. Questo silenzio di Maria nei suoi messaggi è voluto da Dio perchè l'insegnamento esiste già depositato nel Corpo di Cristo e Dio non lavora da solo, aspetta che il Corpo si muova! E' per questa ragione che Maria dice poco sulla Preghiera (in quanto contenuto esteso)! E' per questa ragione che Lei tace su questo punto: perchè è cosi ovvia l'esistenza dell'Insegnamento sulla preghiera nella Chiesa! San Giovanni della Croce ci ricorda benissimo che: "Dio non da in modo extraordinario cio' che esiste in modo ordinario", tramite il Corpo di Cristo.

Per concludere le mie parole direi: Quando si costruisce una casa si fanno prima le fondazioni, le fondamenta! Quando si costruisce una casa (quando si fà un gruppo di preghiera) si fanno prima le fondazioni (la formazione alla vita spirituale, la formazione alla preghiera).

Tutto questo è legato ad un corollario della Legge dell'Incarnazione: "Dio da le sue grazie tramite una formazione" o in altri termini: "Per dare le sue grazie, Dio richiede la collaborazione dei responsabili", non si puo' basare sullo Spirito Santo dicendo che "Egli provvederà" (da solo, e senza mettere la mano). E' in fatti "tentare Dio". "- Mi butto in un gruppo di preghiera, e poi, il Signore provvederà!"
Non si puo' andare avanti senza formazione, senza le fondamenta!
Questo corollario della Legge dell'Incarnazione è la base di qualsiasi progresso nella Chiesa, e rinvigorisce qualsiasi iniziativa!
E' scritto: "non tenterai Dio". Cioè: non prendere una Via fuori di quella dell'Incarnazione, buttandoti dicendo: "gli angeli mi salveranno"! Chi non cammina nella legge dell'Incarnazione e nei suoi corollari prende una via senza uscita:
"Carissimi, non credete ad ogni spirito, ma provate gli spiriti per sapere se sono da Dio, perché molti falsi profeti sono usciti fuori nel mondo. Da questo potete conoscere lo Spirito di Dio: ogni spirito che riconosce che Gesú Cristo è venuto nella carne, è da Dio. E ogni spirito che non riconosce che Gesú Cristo è venuto nella carne, non è da Dio" (1 Gv 4,1-3)

A presto
Jean


Ultima modifica di il Gio 3 Ago - 13:41, modificato 6 volte
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.amorvincit.com
Anna rita



Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 20.03.06

MessaggioTitolo: proposta   Dom 30 Lug - 3:26

Caro jean,
rispondere a tono a quanto tu scrivi qui sulla preghiera è piuttosto impossibile per me, ma ti assicuro che diversi di noi con cui ho scambiato impressioni sono stati molto toccati da questo messaggio e meditano il suo contenuto.
Io voglio solo fare una proposta concreta: preghiamo insieme, tutti quanti lo desiderano, ognuno nel luogo in cui si trova in quel momento, il mercoledi dalle 18 alle 19, e\o il sabato nella stessa ora. Così, chi non può in una occasione, potrà forse nell'altra. Preghiamo per ringraziare, innanzi tutto, e per adorare, questo Dio di amore che ci avvolge in modo così ineffabile. Preghiamo per la scuola di Maria, che siamo tutti noi che chiediamo a Lei di imparare a adorare, ringraziare, pregare, come lei sapeva, e preghiamo per te che ci sei tramite con i tuoi insegnamenti, preghiamo insomma per la Chiesa.
Preghiamo in unione di spirito tra noi, e poter fare questo è già un dono immenso che ci è stato dato
grazie
anna rita
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Anna rita



Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 20.03.06

MessaggioTitolo: preghiera   Dom 30 Lug - 12:44

E sempre, mentre preghiamo per noi che abbiamo incontrato l'Annuncio, preghiamo con lo stesso spirito anche per tutti quelli che aspettano di fare questo Incontro, che non lo sanno, non lo vedono, e intanto manca loro in modo così lancinanate. Davvero la loro sofferenza non ci lasci indifferenti.
La nostra orazione sia nell'unione anche con questi.
Grazie al Signore.
Anna Rita
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Mariangela

avatar

Numero di messaggi : 13
Data d'iscrizione : 03.05.06

MessaggioTitolo: gruppi di preghiera e formazione alla preghieraCa   Lun 31 Lug - 18:53

Caro Jean
riporto dal libro "Medjugorje" di Padre Livio e Saverio Gaeta quanto dice
la Madonna sul tema della "conversione". In alcuni messaggi la Vergine usa l'aggettivo "totale"
...quando la Madonna parla di conversione, non si riferisce unicamente a chi e' lontano da Dio, ma anche a chi ha gia' intrapreso il cammino. La conversione e' un impegno di tutta una vita, e dunque la "conversione totale"sta a indicare il cammino di santita'. E' un appello in linea con il Concilio Vaticano II che, al numero 4o della LUMEN GENTIUM, ha parlato della "vocazione universale alla santita'".
A tale riguardo la Madonna ha delineato, con bellissime espressioni, le 3 tappe del cammino di conversione e di perfezione.

La I TAPPA chiede la nostra risposta all'invito "APRITE IL CUORE A DIO"
si tratta di una frase difficile da comprendere, che pero' diventa piu' chiara se pensiamo ai nostri rapporti personali. Quando vogliamo chiudere il cuore nei confronti di una persona, la trattiamo freddamente, la escludiamo dalla nostra amicizia, la teniamo fuori dalla nostra vita. Se invece apriamo il cuore a qualcuno, lo ascoltiamo, lo aiutiamo, ci facciamo carico dei suoi problemi. In termini SPIRITUALI nel rapporto con Dio, e' la stessa cosa.

La II TAPPA delineata dalla Madonna e' quella della "PURIFICAZIONE DEL CUORE". Questo significa che, dopo aver cancellato dalla nostra coscienza il peccato grave, dobbiamo lavorare piu' a fondo per eliminare le radici del male, le ramificazioni dei vizi capitali che si sono annidati nel nostro cuore. Si tratta di un passo molto faticoso, e' bene saperlo. A tale riguardo la Regina della pace ha proposto immagini molto suggestive, come questa del 17 ottobre 1985:"Oggi vi esorto a iniziare a lavorare nei vostri cuori. Ormai tutti i lavori dei campi sono terminati. Voi trovate il tempo per ripulire anche i locali piu' nascosti, ma il cuore lo lasciate da parte. Lavorate di piu', e con amore ripulite ogni angolino del vostro cuore".
Se riusciamo a perseverare in questa seconda fase del cammino spirituale - la purificazione del cuore -, che molte volte dura tutta la vita - potremo entrare nel III passaggio, che la spiritualita' classica chiamava la "fase unitiva".

La III tappa che la Madonna utilizza per definire il medesimo concetto e' "DONARE IL CUORE A LEI, PERCHE' LEI LO POSSA DONARE A CRISTO".
In pratica, questo passo consiste nell'abbandono totale.
Come diceva Caterina da Siena, e' il momento nel quale si passa dall'amore "mercenario", cioe' l'amore di chi segue Dio perche' desidera una ricompensa, all'amore "PURO", che e' il servire Dio soltanto per il suo amore.
Alcune riflessioni per questo cammino di conversione dateci dalla Regina della pace.
ciao
mariangela
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Jean
Admin
avatar

Numero di messaggi : 550
Localisation : Londra
Data d'iscrizione : 19.03.06

MessaggioTitolo: Re: "Guppi di preghiera" e "Formazione alla Pregh   Lun 31 Lug - 19:10

Grazie MariaAngela per le tue parole.

Ma è Maria che ha fatto questa divisione tripartita o sono i cari Padri ad averlo fatto?

La Madonna usa le parole ("purificazione", "pregare col cuore", "essere uniti a Dio", ecc...) certo, certissimamente. Ma ha fatto lei questa distinzione tripartita, usando queste parole? e se si, in quale messaggi l'ha fatto?

(La Madonna mostra la Strada, ma non da un insegnamento ex professo su queste materie perchè esiste già, e Lei ha interceduto durante la storia per averlo.)

Sarei interessato di vederlo detto chiaramente nei messaggi!
Perchè se no, ognuno fa quel che puo', secondo le sue conoscenze e interpretazioni.
Ho qui tutti e messaggi, e non mi risulta questo. Ma forse mi sbaglio, non essendo un esperto nella questione dei messaggi.
Grazie di chiarirmi questo punto.
Comunque essendo andato a Med. ho aperto benissimo gli occhi per vedere cosa si fà riguardo alla Formazione alla Vita spirituale... (siccome Maria chiama da anni alla preghiera, volevo vedere anche la nostra risposta alla chiamata di Maria)

Quindi ribadisco con chiarezza la netta differenza tra 1- i contenuti profondissimi che esistono in 2000 anni de grazie ricevute, e 2- la modalità stessa dei messaggi della Madonna e di un possibile insegnamento. Questo non tottca ne la persona della Madonna, ne il suo amore per noi, ne la sua POTENTISSIMA intercessione, ne la sua presenza al nostro fianco, ne la grazia di Medj, ne le sue parole. Ma tocca una cosa diversa e importante. Che spero sarà capita con autenticità.

Grazie
a presto
Jean


Ultima modifica di il Mar 1 Ago - 1:46, modificato 5 volte
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.amorvincit.com
Mariangela

avatar

Numero di messaggi : 13
Data d'iscrizione : 03.05.06

MessaggioTitolo: gruppi di preghiera e formazione alla preghiera   Mar 1 Ago - 0:04

Grazie, Jean per la domanda.
Certo che leggendo i messaggi di Med. scopri che Maria e' la piu' grande sponsor della Preghiera del Cuore.
Ci invita alla conversione del cuore, all'abbandono totale in Dio, ad aprirci a Dio Creatore e di permettegli di trasformarci e di cambiarci, ad aprirci a Dio e risvegliare i nostri cuori all'amore, ad aprire la porta del cuore a Gesu', di avvicinarci al suo Cuore Immacolato, condividere con noi la sua gioia.
Nei messaggi non trovi delineate le III tappe, questo e' vero; la divisione tripartita e' opera dell'autore (P.Livio Fanzaga)
Credo che l'apertura del cuore tanto sottolineata da Maria e da te sia la condizione necessaria per arrivare alla trasformazione del nostro cuore, al cambio di pelle che ci permettera' di vibrare con il Creatore.
In tal senso, Maria il Grande Cuore pulsante dell'umanita' ci sta indicando la strada.
E noi cosa facciamo? Io cosa faccio?
Ognuno di noi chiamato alla "Scuola di Maria" ora, credo abbia una grande responsabilita' verso se stesso e verso gli altri.
Certo un po' (tanto) mi spaventa, altrettanto sicura della presenza di Maria che ci aiutera' e accompagnera' nel cammino.
A presto
mariangela
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Jean
Admin
avatar

Numero di messaggi : 550
Localisation : Londra
Data d'iscrizione : 19.03.06

MessaggioTitolo: Re: "Guppi di preghiera" e "Formazione alla Pregh   Mar 1 Ago - 0:40

Grazie MariaAngela per la tua risposta, e grazie per le tue parole.
Il Signore (e Maria) cammina al nostro fianco e ci guida, pian piano... per farci arrivare alla meta.
Rendiamo grazie al Signore, e per le Sua Messagera, Maria, che apre la Strada a Gesù, nei nostri cuori.
Si, per chi vuole, nei messaggi si trovano diverse indicazioni, chiare, semplici per la preghiera del Cuore...

Hai raggione di mettere in rilievo la responsabilità (verso se stessi e verso gli altri) nel portare avanti la questione dell'Insegnamento sulla Vita Spirituale, detto anche: Teologia spirituale, o anche Mistica (o Spiritualità).
E' lo sforzo mio, in questa rubrica, di mettere in rilievo l'importanza dell'insegnamento, la ricchezza di 2000 anni di Tesori spesso seppelliti sotto la sabbia, e la responsabilità di ogni essere umano a questo livello.
Non si puo' tralasciare questa conoscenza, questa scienza dell'Amore come la chiama santa Teresina!
Ecco un passaggio ad un'età più matura del fatto della nostra appartenenza alla Chiesa.
Ognuno, al suo posto, ha una parte di responsabilità. (Afronteremo questo nel Corso di Ottobre 06 - Aprile 07, Dio volendo.)

Rendiamo grazie a Maria
A presto
Jean
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.amorvincit.com
Jean
Admin
avatar

Numero di messaggi : 550
Localisation : Londra
Data d'iscrizione : 19.03.06

MessaggioTitolo: Re: "Guppi di preghiera" e "Formazione alla Pregh   Mar 8 Ago - 20:41

Mariangela ha scritto:
Caro Jean
mi spiegheresti il significato e la correlazione della legge dell'INCARNAZIONE e la responsabilita' dell'uomo?
Grazie per l'attenzione.
mariangela

Siccome la domanda riguarda una questione più ampia, abbiamo aperto un nuovo soggetto: "Legge dell'Incarnazione e Responsabilità". Basta aprirlo, troverete la domanda e la discussione.

Pero qui, possiamo continuare la nostra riflessione sulla Formazione alla preghiera e alla vita spirituale.

Grazie
Jean
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.amorvincit.com
Anna rita



Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 20.03.06

MessaggioTitolo: Preghiera   Ven 1 Set - 22:11

Carissimi tutti:visto che molte persone desiderano incontrarsi per pregare insieme,una di noi sta cercando una chiesa a Legnano dove poterci riunire una sera in settimana a pregare.
Nei prossimi giorni avrò la conferma del luogo,lo dirò qui sul forum.Se qualcuno vorrà divulgare anche a voce la notizia, grazie a lui!
Intanto restiamo uniti nella preghiera,per prepararci,anche ,al prossimo corso!
anna rita
flower
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: "Guppi di preghiera" e "Formazione alla Pregh   

Tornare in alto Andare in basso
 
"Guppi di preghiera" e "Formazione alla Pregh
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» PERCORSO di FORMAZIONE "RITARDO MENTALE E DISABILITA' INTELLETTIVA" - MANERBIO (BS) ottobre-febbraio 2011
» cerco I.Watt "Le origini del romanzo borghese"bronzini!!
» Prestigiacomo: "da siciliana direi certamente sì".
» Progetto fotografico "52 scatti per 12 mesi"
» "La dieta del dottor Mozzi"

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Scuola di Maria :: Forum Scuola di Maria-
Andare verso: