Forum Scuola di Maria

Sulla Vita Spirituale
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Gelosia di Dio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Anna rita



Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 20.03.06

MessaggioTitolo: Gelosia di Dio   Lun 2 Ott - 18:57

cosa significa teologicamente che "Dio è un Dio geloso"?
che significato ha per la nostra vita spirituale?grazie
anna rita
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Jean
Admin
avatar

Numero di messaggi : 550
Localisation : Londra
Data d'iscrizione : 19.03.06

MessaggioTitolo: Re: Gelosia di Dio   Lun 2 Ott - 19:23

Mamma mia, ci vuole un libro per questa cosa.
Ma, tranquilla, ne diro una o due parole (al meno dal punto di vista nostro (quello della Mistica)).
Mi ricordo che Antonio Sicari ocd (prov di Venezia) ha fatto la sua tesi di Dottorato sulla Gelosia di Dio.
a prestissimo
Jean
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.amorvincit.com
Anna rita



Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 20.03.06

MessaggioTitolo: Dio geloso   Lun 2 Ott - 20:54

Questa gelosia come è espressa nell'AT può corrispondere allla misericordia divina, totalizzante, che S. Teresina sperimenta ????? un amore incondizionato come quello di Dio non può non avere come conseguenza la donazione totale dell'altro che riceve la misericordia, no?

Non è la nostra piccola gelosia umana, non ci sedurrebbe a tale punto.

?????
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Jean
Admin
avatar

Numero di messaggi : 550
Localisation : Londra
Data d'iscrizione : 19.03.06

MessaggioTitolo: Re: Gelosia di Dio   Mar 3 Ott - 1:36

Tutto cio' che hai detto è ok. Certo.

Dio dice che è "un Dio geloso"; si possono usare gli antropomorfismi, si o no?


Gelosia si, ma diversa dalla nostra

Certo, fino ad un certo punto, la gelosia di Dio non puo' essere come la nostra gelosia!
Ma, per noi, sappiamo che chi è geloso è offeso. No? E' offeso perché la persona amata non lo ricambia con lo stesso amore! E d'altra parte, con Dio, diciamo che il peccato è una "offesa" a Dio! (E chiediamo perdono per questo nel Padre Nostro!), quindi offenderlo significherebbe che il nostro agire non ricambia amore per amore?! Credo che sarebbe giusto dire di si. E quindi cio' provoca la gelosia di Dio? Diciamo che forse è un modo di vedere. Ma non l'unico.

Dio è "Trascendente" o "immanente"?
(astratto/increato o incarnato)


Per noi, "essere gelosi" puo' trovare una fonte in questa ragione: forse perché non abbiamo tutto, e quindi, la nostra gelosia proviene di una mancanza. Pero', per il caso di Dio, la Teologia dice che "a Dio non manca niente"! Ma cio' che da una parte è valido dogmaticamente, ontologicamente, e metafisicamente per il Dio trascendente (che "a Dio non manca niente"), deve essere approfondito per cio' che riguarda il Dio "espresso", il Dio incarnato. Nasce allora la domanda: possiamo passare la soglie che ci separa dagli antropomorfismi e usarli, attribuendo a Dio dei sentimenti, e delle "emozioni" (quindi alterazioni nel comportamento) come la Gelosia?

Usare gli antropomorfismi in modo analogico
(ha dei sentimenti umani, ma a "modo divino")


Sembra che da una parte, il Dio monoteistico sia completo, e che non abbia bisogno di niente, essendo trascendente. E di conseguenza, non bisogna usare nessun antropomorfismo per parlare di Lui (cioè prestarli degli atteggiamenti umani (antropos)), abbondano gli antropomorfismi nell'Antico Testamento! Allora, possiamo spiegare il modo di fare antromorfico dell'Antico Testamento solo come una procedura "pedagogica" (come hanno fatto i Padri della Chiesa)?!

- Va bene, si puo' fare cosi, ma solo fino ad un certo punto, perchè alla fine, colpisce questa parola di Giovanni e non si puo' non tener conto di essa: "Talmente Dio ha amato il mondo, che ha dato il suo figlio unico". Quanta forza c'è nel "talmente" che, come in una frase latina, inizia la frase in greco (se mi ricordo bene) e dà tutta la sua intensità straordinaria (assai antropomorfica) per farci capire l'Essere di Dio, il suo sentimento, il suo desiderio.
Gesù nell'ultima Cena, nel Vangelo di Luca esprime anche cose antropomorfiche: "ho desiderato di desiderio mangiare questa Pasqua con voi", cioè, ho avuto tanta tanta voglia, straziante in me, di darmi a voi, sono venuto per questo, per darmi. (Santa Teresina lo chiama: il Mendicante dell'Amore!)
Quanti antropomorfismi in tutto questo!

Alla fine, ci si chiede, ma quale è il senso dell'antropomorfismo nella Bibbia? E' solo pedagogico o corrisponde a qualche cosa di vero in Dio. E come capire questo?
Ho tanta voglia di dire: il Logos, è il Figlio Eterno del Padre che ha preso natura umana, che ha fatto un passo di più, volendo abitare in ognuno di noi, per Amore (fare di noi la sua Tenda/Dimora)! Quindi la sete che Dio ha di venire abitare in noi, esiste, è vera, ed è - diciamolo - divina. Il Logos, la esprime in modo umano, la incarna! Egli è la Sete ambulante di Dio.

Giovanni ci parla di questa famosa "gelosia" di Dio che troviamo nell'Antico Testamento e la esprime a suo modo ricordandoci un versetto dell'Antico Testamento: "lo Zelo per la tua Casa mi divora" (Gv 2). E' impressionante! Togliamo "zelo" e mettiamo "Gelosia", "desiderio" (non ancora soddisfatto)! Sono della stessa famiglia questi termini.

Se il Logos (il Figlio incarnato) lo dice, vuol dire che è vero. Ma allora, risaliamo dalle sue parole alla natura divina! Le sue Parole sono come porte/finestre che danno sulla Natura Divina di Dio. Come capire, nel Fuoco divino, che è Dio questa sete? Direi, e vado qui con prudenza, perché ho bisogno di Luce divina per capire e dire queste cose: se Dio è Amore, Torrente che desidera darsi, allora la Gelosia è una caratteristica di questo Torrente: immaginiamo un Torrente, un fiume potentissimo! Le Gelosia è questa forza imperiosa che si da, e si sente frustrata di non poter darsi. Santa Teresina dice bene:

"Oh Dio mio! - dissi dal profondo del cuore - soltanto la vostra giustizia riceverà anime le quali s'immolino come vittime? Il vostro Amore misericordioso non ne ha bisogno anche lui?... Da ogni parte è misconosciuto, respinto; i cuori ai quali voi desiderate prodigarlo si volgono verso le creature chiedendo ad esse la felicità col loro miserabile affetto, invece di gettarsi tra le vostre braccia e di accettare il vostro amore infinito. Oh Dio mio! il vostro amore disprezzato resterà dentro il vostro cuore? Mi pare che se voi trovaste anime che si offrissero come vittime di olocausto al vostro amore, voi le consumereste rapidamente, mi pare che sareste felice di non comprimere le onde d'infinita tenerezza che sono in voi. Se alla vostra giustizia piace di scaricarsi, lei che si estende soltanto sulla terra, quanto più il vostro amore misericordioso desidera incendiare le anime, poiché la vostra misericordia s'innalza fino ai cieli."

Notiamo questo: "il vostro amore disprezzato resterà dentro il vostro cuore?" questa frase mostra qui come l'Amore di Dio, rimane compresso in Lui, non espresso. Tutti gli ingredienti della gelosia si trovino. Disprezzato, desidera darsi...
E' interessante qui notare la percezione che i mistici hanno di Dio. E' una grazia che essi ricevono di capire Dio!

Di fatti, noi, siamo il paradiso di Dio, il suo giardino! Egli ha tanta voglia, tanta sete di abitare in noi! Noi siamo una "Dimora" fatta alle dimensioni divine: capace di ricevere niente di meno di Dio! Allora, quando questo Tempio, a dimensione divina (a immagine di Dio), normalmente destinato ad essere riempito da Dio, va alla ricerca di polvere, o aria vuota (e tutto lo è se è paragonato a Dio), si puo' capire cosa sente Dio? Cosa sente davanti a un "tanto ignorarlo"?! Gesù, grida forte: HO SETE.
Direi: Dio è un essere, certo divino, ma è un essere! È vero che è beato, ma è la beatitudine dell'Amore, di una Sete tremenda!

Allora, per trovare parole adatte per dire il suo amore, la sua sete, la Gelosia è stata una di queste parole! Certo è brutta la "Gelosia", ma "in Dio" non è segno di una mancanza costitutiva del suo essere. Ma sembra essere una "mancanza" vissuta da Lui, quando si esprime fuori di se stesso!

Nell'Antico Testamento si, sembra arrabbiarsi, quando lo si offende. E lo esprime con una violenza straordinaria: uccide e con modi crudeli e violenti! Sembra quasi un pedagoga incapace di mantenere la sua classe! Si arrabbia, picchia, punisce con violenza!
E' educazione per far capire chi è questo Essere!
Sono tappe per fare conoscenza!
Ma è vero, che è un po difficile per noi di capire questo!
E poi, il contrasto con Cristo "mite ed umile"! Ma è lo stesso Dio? Direi di si, è un modo di esprimersi del Dio umile! Ma chi puo' capire questo? Credo che lo Spirito Santo solo puo' levare il Velo davanti ai nostri occhi per mostrarci la Gloria di Dio, la sua divinità. E' stata nascosta nel Antico Testamento.

Un Essere (quello di Dio) cosi debole e vulnerabile, non vorrebbe che si abusasse di Lui, no? E mi pare che il volto di Dio che Gesù ci rivela è quello di un Essere infinitamente vulnerabile (appunto perché "è amore"). E' fuoco di Amore, Desiderio.
Allora, il Debole, il vulnerabile, ha come modo di dirlo anche la Gelosia!

Siccome Dio a preso carne, e l'abbiamo toccato, e sentito (cfr. 1Gv), allora, direi che Teologicamente si possono (e si devono) fare degli antropomorfismi legittimi! Dio è più umano che l'essere umano! La santificazione per noi ci rende sempre "più umani". Non "meno umani"! Non si tratta di "diventare Angeli", come si suol dire! Si tratta di fare di noi dei veri umani (non dei falsi).

In quel senso, Dio è divinamente umano! Umano "a modalità divina"! Quindi è importante conoscere gli attributi divini, ma "a modo divino". Ed è solo lo Spirito che fa quest'opera in noi!
L'incontro di Dio e della Natura umana è un mistero, bellissimo, dove una certa somiglianza appare. Ma "a modalità divina".

"Chi puo' capire capisca."

PS Ricordiamoci della Gelosia che san Paolo (ormai configurato a Cristo) prova per gli essere umani, volendo salvarli, provando nel suo cuore l'Amore che Dio ha per loro e la Gelosia che Dio ha per loro: "Aemulor ("zelo" in greco) enim vos Dei aemulatione" (2 Cor 11,1). È un modo di dire: "Brucia in me lo stesso ardore che Dio ha per voi". Come un autentico mistico, unito e trasformato in Cristo, san Paolo sperimenta qualche cosa di questi "sentimenti" divini.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.amorvincit.com
Anna rita



Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 20.03.06

MessaggioTitolo: dio geloso   Mar 3 Ott - 3:46

Un aspetto che costantemente mi provoca è vedere come Dio si mostri a noi con funzionamenti "umani a modalità divina", meglio: mi commuove come la nostra struttura sia tendente a conformarsi alla sua, nell'abisso, insondabile ancora una volta, della nostra miseria e insieme potenzialità (mi riferisco alla struttura trinitaria in noi, alla fecondità, ecc).
Noi tendiamo alla modalità divina come nostra quiete, nostro essere compiuto, questo lo si sperimenta.
Non capisco, o meglio non ho sperimentato, l'espressione "offrirsi in olocausto all'Amore consumante": la CONSUMAZIONE da parte dell'Amore, di cui parla ad es. S Teresina, cosa è? Darsi totalmente in modo incondizionato al disegno sconosciuto di Dio, succeda quel che succeda? E' aspettare, ancora una volta, le mosse di Dio, è vero? Mi sembra che anche questo abbia a che fare con la gelosia di Dio..
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Anna rita



Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 20.03.06

MessaggioTitolo: Re: Gelosia di Dio   Ven 8 Dic - 23:42

Quanto tu hai detto qui di San Paolo mi pare si possa riconoscere anche in noi, anche se in modo infinitamente ridotto: non è noi lo stesso bisogno imperioso di darsi, che è frustrato di non riuscire a fare ciò cui è (ontologicamente, direi...?) chiamato? Non è questo il senso della nostra incompletezza?
grazie ar
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Gelosia di Dio   

Tornare in alto Andare in basso
 
Gelosia di Dio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» La guarigione di Pioggia o VULVODINIA.INFO
» STESA VERA SIBILLA
» Stesa per Pulciotta- Vera sibilla
» Per Patri. Vera sibilla.
» Stesa vera sibilla taglio + 7 carte

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Scuola di Maria :: Forum Scuola di Maria-
Andare verso: