Forum Scuola di Maria

Sulla Vita Spirituale
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Cronologia Teresiana (copiata dal web)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Jean
Admin
avatar

Numero di messaggi : 550
Localisation : Londra
Data d'iscrizione : 19.03.06

MessaggioTitolo: Cronologia Teresiana (copiata dal web)   Sab 24 Mar - 3:18

Cronologia Teresiana


Le tappe di una avventura che continua ad accadere "ancora adesso, vera ed attuale come allora" (Cammino Valladolid 34,8 )

famiglia, infanzia, adolescenza e giovinezza (1515-1535)
1515

Gottarrendura presso Avila - 28 marzo - Nasce Teresa de Ahumada da Alonso Sanchez de Cepeda e Beatriz de Ahumada. Il 4 aprile riceve il battesimo nella Chiesa parrocchiale di san Giovanni.

Fratelli di Teresa:
a) Figli di Catalina del Peso y Henao, prima moglie di Alonso Sanchez de Cepeda:
Maria de Cepeda (n. febbraio-marzo 1506)
Juan Sanchez de Cepeda (n. 1507)
b) Figli di Beatriz de Ahumada, seconda moglie di Alonso Sanchez de Cepeda:
Hernando de Ahumada (n. 1510)
Rodrigo de Cepeda (n. 28 marzo 1513?)
Teresa (n. 28 marzo 1515)
Juan de Ahumada (n. 1517?)
Lorenzo de Cepeda (n. 1519)
Antonio de Ahumada (n. 1520)
Pedro de Ahumada (n. 1521)
Jerónimo de Cepeda (n. 1522)
Agostín de Ahumada (n. 1527)
Juana de Ahumada (n. 1528)

1522
Avila - Teresa col fratello Rodrigo, compagno dei suoi fervori infantili, fugge da casa verso la "terra dei mori".
1528
Morte di Donna Beatriz, madre di Teresa.
1531
Teresa viene mandata nel collegio delle Agostiniane. L'amicizia con una monaca, Maria de Briceno, le fa riscoprire le verità del vangelo.
monaca carmelitana (1535-1561)
1535
All'alba del 2 novembre, di nascosto dal padre, Teresa lascia la sua casa per il monastero dell'Incarnazione che appartiene alla famiglia religiosa ufficialmente designata con il nome di "Fratelli della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo", fondata all'inizio del secolo XIII sul monte Carmelo, attualmente nello stato di Israele, da dove presto dovette emigrare in Europa.
1537
Il 3 novembre Teresa fa la professione religiosa. Alcuni mesi dopo, una grave malattia la costringe a lasciare il monastero. Le cure di una guaritrice a Becedas la portano quasi in fin di vita.
1540
Teresa, rientrata in monastero, riprende gradualmente le forze; ma una salute precaria l'accompagnerà per tutta la vita.
Segue un periodo difficile e oscuro che durerà più di dodici anni. Teresa si dibatte tra il fervore e la tiepidezza, tra il dialogo con Dio e le conversazioni mondane, incoraggiate dai Superiori perché procuravano vantaggi materiali alla comunità sempre in difficoltà economiche.
1543
Il 24 dicembre muore Alonso Sanchez de Cepeda, confortato dalla presenza di Teresa che negli ultimi anni lo aveva iniziato al cammino dell'orazione.


Ultima modifica di il Sab 24 Mar - 3:36, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.amorvincit.com
Jean
Admin
avatar

Numero di messaggi : 550
Localisation : Londra
Data d'iscrizione : 19.03.06

MessaggioTitolo: Re: Cronologia Teresiana (copiata dal web)   Sab 24 Mar - 3:21

1554
Inizia per Teresa una "vita nuova". Cristo la richiama con grazie che provocano la sua conversione. Legge le Confessioni di sant'Agostino. Incontra san Francesco Borgia.
1559
In Spagna, Hernando de Valdés, inquisitore generale, pubblica l'Indice dei libri proibiti. Teresa viene praticamente privata di tutti i suoi libri spirituali, ma Cristo la consola dicendole: "Io sarò per te libro vivo".
1560
Teresa ha due grazie mistiche determinanti, riferite nel libro della Vita: visione di Cristo e visione dell'inferno. Don Alvaro de Mendoza è nominato vescovo di Avila. Teresa incontra Pedro de Alcántara al quale confida la sua situazione interiore.

PEDRO DE ALCÁNTARA nacque ad Alcántara, in Estremadura nel 1499. Entrò nell'Ordine dei Frati Minori Francescani e nel 1540, a Pedroso, iniziò la Riforma detta degli Alcantarini, particolarmente austera. Ebbe grande stima e amicizia per Teresa de Jesùs, confortandola e consigliandola circa la riforma che stava compiendo. Morì il 18 ottobre 1562 ad Arenas.
Teresa de Jesús lo incontrò per la prima volta nella tarda estate del 1558 e poi nel 1560 nella casa di Donna Guiomar de Ulloa. Due anni dopo, nel 1562, i due si incontrarono di nuovo a Toledo e poi ad Avila nell'estate dello stesso anno. Teresa ne parla ampiamente nel libro della Vita (cfr. 27,16-20; 30,2-7; 35,5; 36,1-2.20-21).
In una serata fra amiche nella sua cella all'Incarnazione, nasce la prima idea della fondazione di una nuova comunità carmelitana. Erano presenti: Maria de Ocampo, educanda. È lei che suggerisce l'idea della fondazione di un nuovo monastero. Suor Ana Suarez, Suor Inés e suor Anna de Tapia.


monaca carmelitana scalza (1561-1582)
1561


Iniziano i primi preparativi per la fondazione del nuovo monastero. Da Quito giunge a proposito del denaro mandato dal fratello Lorenzo de Cepeda.
1562
Toledo - Per ordine del Provinciale, Teresa trascorre sei mesi nel palazzo di Donna Luisa de la Cerda. A giugno conclude la prima redazione della "Vita".
Avila - Il 24 agosto, ottenuto da Roma il Breve di fondazione, si inaugura il piccolo e povero Carmelo di san José. Il giorno stesso Teresa viene richiamata all'Incarnazione e solo dopo un anno avrà l'autorizzazione di risiedervi stabilmente. Il Consiglio di Avila convoca le autorità cittadine e muove causa contro la fondazione.
1565
Teresa conclude la redazione definitiva della "Vita". In questo periodo stende anche il primo autografo del "Cammino di perfezione" conservato all'Escorial, come pedagogia concreta della vita nella piccola comunità carmelitana di san José.
1566
Nell'agosto arriva a san José il francescano fra Alonso Maldonado proveniente dall'America. Il missionario rivela la situazione reale dei "milioni di Indios che là si perdevano". Teresa ne resta sconvolta.
1567
Il Generale dell'Ordine, Giovanni Battista Rossi, incontra Teresa a san José e le concede la facoltà per fondare nuovi monasteri in Castiglia. Nell'agosto successivo l'autorizza a fondare anche due conventi di frati Carmelitani Scalzi.
Medina del Campo - Il 13 agosto Teresa parte da Avila con un gruppo di monache e, dopo una sosta ad Arévalo, giunge a Medina del Campo dove, il 15 agosto, inaugura un nuovo Carmelo. Qui incontra fra Juan de santo Matía, studente a Salamanca, da poco ordinato sacerdote e gli propone di fondare un convento di carmelitani con lo stesso spirito che anima la comunità di san José d'Avila.
1568
Toledo - Il 30 marzo, nel palazzo di Donna Luisa de la Cerda, Teresa firma i documenti per la sua terza fondazione, Malagón.
Malagón - L'11 aprile si inaugura il nuovo Carmelo.
Avila - Fine giugno: in viaggio da Avila verso Medina, Teresa visita il cascinale di Duruelo, futuro conventino dei primi frati scalzi.
Medina - Il 9 agosto, accompagnata da fra Juan, Teresa parte da Medina per la fondazione di Valladolid.
Valladolid - Eretto il nuovo Carmelo il 15 agosto, Teresa introduce fra Juan nello stile di vita, fraternità e ricreazione che ha avviato col suo gruppetto di monache. Alla fine di settembre fra Juan parte per Duruelo e assume il nome nuovo di fra Juan de la Cruz. A Duruelo, il 28 novembre: fra Juan de la Cruz e fra Antonio de Jesús (Heredia) iniziano la nuova vita carmelitana nel cascinale riadattato a conventino. In dicembre Teresa avvia la fondazione del Carmelo di Toledo.
1569
In febbraio Teresa intraprende il viaggio verso Toledo, passando da Duruelo e visitando la fondazione degli Scalzi, che ha visto nascere.


Ultima modifica di il Sab 24 Mar - 3:33, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.amorvincit.com
Jean
Admin
avatar

Numero di messaggi : 550
Localisation : Londra
Data d'iscrizione : 19.03.06

MessaggioTitolo: Re: Cronologia Teresiana (copiata dal web)   Sab 24 Mar - 3:22

Toledo - Verso la fine di marzo Teresa de Jesús giunge in città per la fondazione, ma solo il 14 maggio riesce a stabilirvi il Carmelo, incontrando grosse difficoltà. La principessa d'Eboli, Ana de Mendoza, insiste perché ne fondi uno anche nel suo feudo di Pastrana. Il 30 maggio parte per recarsi a Pastrana, passando per Madrid.
Madrid - Teresa vi trascorre otto giorni e conosce due eremiti italiani, Mariano Azzaro e Giovanni Narducci.
Pastrana - Il 23 giugno fonda il nuovo monastero, mentre il 10 luglio successivo Teresa inizia il secondo convento di Carmelitani Scalzi: i due eremiti incontrati a Madrid ricevono l'abito col nome di Mariano di san Benedetto e Giovanni della Miseria. Teresa riparte per Toledo.
1570
Salamanca - Teresa vi giunge il 31 ottobre. Il 1° novembre fonda il Carmelo, dopo una notte travagliata nella "casa degli studenti", di cui ci ha lasciato il gustoso racconto nelle fondazioni.
Alcalá de Henares - Il 1° novembre gli Scalzi fondano un loro collegio in questo famoso centro universitario. Salamanca e Alcalá sono i maggiori centri universitari della Spagna del tempo, segni del sapere, crocevia della gioventù spagnola. Teresa de Jesús è "amica delle lettere". Lettere nel suo lessico, significa cultura biblica e umanistica. È grande ammiratrice degli uomini dotti. "Un vero dotto non mi trasse mai in inganno", scrive. Mentre fonda un Carmelo a Salamanca, riesce ad ottenere un collegio per i suoi giovani religiosi ad Alcalá. Presto vi invierà come rettore fra Juan de la Cruz. Lotta insistentemente per fondare un'altra casa di studi a Salamanca. Lo otterrà verso la fine della sua vita nel 1581. Entrambi i collegi saranno famosi per i loro celebri Cursos Salmanticenses (teologia) e Cursos Complutenses (filosofia).
1571
Alba de Tormes - Il 25 gennaio fonda il Carmelo. È presente fra Juan de la Cruz. All'inizio di febbraio Teresa torna a Salamanca.
Avila - Il 20 maggio Teresa è nuovamente a san José, dove incontra padre Pedro Fernández, nominato commissario apostolico da papa Pio V due anni prima. Egli la nomina priora del monastero dell'Incarnazione di Avila, una carica imposta che Teresa accetta per obbedienza. Il 6 ottobre avviene il suo contrastato ingresso come priora all'Incarnazione. Vi rimarrà per tre anni. Teresa fa venire fra Juan de la Cruz come confessore delle monache dell'Incarnazione. Frattanto la sua vita interiore è potenziata da doni mistici. Il 15 novembre riceve la grazia del "matrimonio spirituale".
1573
Salamanca - Il 25 agosto Teresa, che ha ottenuto il permesso di visitare questo monastero incomincia a scrivere la storia delle sue fondazioni e redige i primi nove capitoli. Continuano anche a sorgere altri conventi di Scalzi: Altomira, La Roda, Granada, La Penuela.
1574
Segovia - Fondazione del nono Carmelo teresiano il 19 marzo. Sono presenti Juan de la Cruz e Julian de Avila, che hanno accompagnato Teresa nel viaggio da Avila a Segovia. Ai primi di aprile vi giungono le monache di Pastrana che hanno dovuto lasciare segretamente di notte il loro Carmelo, a causa della situazione insostenibile creata dalla principessa d'Eboli, che si rifarà dell'"affronto" subito denunciando all'Inquisizione il "Libro della Vita".
Avila - Il 6 ottobre, rientrata da Segovia, Teresa conclude il suo triennio di priorato all'Incarnazione e torna al suo primo monastero di san José.
1575
In gennaio, Teresa progetta e inizia un lungo e faticoso viaggio: Valladolid, Medina, Toledo, Malagón. Destinazione: Beas de Segura.
Beas de Segura - Teresa vi giunge il 16 febbraio e, dopo otto giorni, fonda il monastero nominandovi priora Ana de Jesús (Lobera). Non sa che il paese si trova in terra andalusa e perciò la fondazione va contro i permessi del padre Generale.
Piacenza, Italia - Il Capitolo Generale dell'Ordine Carmelitano, convocato il 22 maggio, decide la soppressione di quasi tutti i conventi degli Scalzi e ingiunge a Teresa di interrompere le fondazioni e ritirarsi in un monastero della Castiglia.
Siviglia - 29 maggio: fondazione del nuovo Carmelo. Nella vita di Teresa, Siviglia rappresenta un'esperienza fondamentale, paragonabile solo a quella di san José d'Avila. Significò innanzitutto un allargamento di orizzonti: la città era la via all'oceano, l'avamporto dell'Europa rispetto all'America; l'incontro con una diversità di clima, tradizioni, cultura; l'impatto, faccia a faccia, con l'Inquisizione, l'inizio di un lungo periodo di conflitti per la sua opera di fondatrice.
Mentre Teresa si trova a Siviglia ritornano dall'America i fratelli Pedro de Ahumada e Lorenzo de Cepeda coi suoi tre figli (Francisco, Lorenzo e Teresita).
In Castiglia, denunciano all'Inquisizione il "Libro della Vita"; a Siviglia accusano lei e le sue monache. Don Alvaro de Mendoza è costretto a consegnare agli inquisitori castigliani l'autografo del Libro della Vita. Lo difende davanti al tribunale un uomo di prestigio, il teologo domenicano Domingo Bánez (7 luglio). Ma l'opera teresiana rimarrà in potere degli inquisitori. A Siviglia questi la interrogano, ma lei dissipa facilmente i loro sospetti. Per questo motivo dovrà scrivere due lunghe relazioni della sua vita ed esperienze mistiche.
1576
Caravaca - Il 1° gennaio viene fondato il Carmelo senza la partecipazione di Teresa che vi manda come priora Ana de sant'Alberto.
Siviglia - All'inizio di giugno Teresa, accompagnata dal fratello Lorenzo, parte per la Castiglia. Passando per Malagòn, giunge a Toledo il 23 giugno.
Toledo - Teresa si ferma in questo monastero e sospende le fondazioni. Continua invece a scriverne la storia e a metà novembre termina il capitolo XXVII.


Ultima modifica di il Sab 24 Mar - 3:28, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.amorvincit.com
Jean
Admin
avatar

Numero di messaggi : 550
Localisation : Londra
Data d'iscrizione : 19.03.06

MessaggioTitolo: Re: Cronologia Teresiana (copiata dal web)   Sab 24 Mar - 3:26

1577
Il 2 giugno, su richiesta del padre Gracián, Teresa inizia a scrivere il "Castello Interiore".
Persistono le difficoltà per la Riforma: il 18 giugno era morto il Nunzio mons. Nicola Ormaneto - già Vicario Generale di san Carlo Borromeo - molto favorevole all'opera di Teresa. Col suo successore, il bolognese mons. Filippo Sega, gli avvenimenti precipitano. Teresa segue le vicende con estrema sollecitudine, come attestano le numerose lettere di questo periodo, indirizzate al Nunzio, al Generale, al Re, a Vescovi, ad amici e nemici.
Avila - Il 29 novembre Teresa termina di scrivere il "Castello Interiore".
Nella notte fra il 3 e il 4 dicembre Juan de la Cruz viene sequestrato dal monastero dell'Incarnazione dove si trovava in qualità di confessore delle monache. Teresa teme per la sua vita e quel giorno stesso scrive a Filippo II. Non si darà pace finché non saprà della sua fuga dal carcere conventuale dei Carmelitani di Toledo, nove mesi più tardi.
1578
Roma - Il 4 settembre muore il Generale padre Giovanni Battista Rossi.
Avila - In ottobre, Teresa non ancora informata di questa morte, scrive un lungo memoriale da fargli pervenire a Roma per cercare di far cadere la barriera di malintesi e contrasti che si erano accumulati.
1579
Malagòn - Teresa vi arriva alla fine di novembre per dirigere i lavori di costruzione del nuovo monastero, dove la comunità si trasferisce l'8 dicembre successivo. Nei sei mesi precedenti aveva viaggiato quasi ininterrottamente fra i suoi monasteri: Medina, Valladolid, Salamanca, Alba de Tormes e poi di nuovo a Salamanca, Avila, Toledo e infine Malagón.
1580
Villanueva de la Jara - Riprendono le fondazioni. Teresa, partita da Malagón a metà febbraio, vi arriva il 21; avvia il monastero e riparte un mese dopo per Toledo, dove si ammala gravemente.
Toledo - La tempesta contro gli Scalzi si va calmando. In maggio viene eletto il nuovo Generale dell'Ordine, padre Giovanni Battista Caffardo e padre Gracián viene riabilitato e ristabilito nelle sue mansioni. Ai primi di giugno Teresa riparte con lui per Madrid e quindi per Segovia.
Roma - Il 22 giugno, con il breve Pia Consideratione, papa Gregorio XII costituisce gli Scalzi in provincia separata dal resto dell'Ordine.
Avila - Nella sua tenuta di La Serna, muore l'amato fratello Lorenzo de Cepeda, che dal tempo della fondazione di Siviglia aveva partecipato da vicino a tutte le vicende di Teresa, mentre lei a sua volta lo aveva introdotto e accompagnato nel cammino spirituale. Ella apprende questa notizia a Segovia alcuni giorni dopo (4 luglio) e ne informa subito con una lettera accorata ma serena la priora di Siviglia, Maria de san José, tornando quindi ad Avila.
Valladolid - Teresa vi arriva all'inizio di agosto e contrae l'epidemia detta "catarro universale" che in quell'anno devastò la Castiglia, portandole via anche tante persone amiche. Ne esce "invecchiata e sfinita", ma alla fine di dicembre riparte ugualmente per un'altra fondazione, quella di Palencia.
Palencia - 29 dicembre: nasce il quattordicesimo Carmelo teresiano.
1581
Alcalá - Primi di marzo: si apre il primo Capitolo degli Scalzi e il padre Gracián viene eletto provinciale dei frati e delle monache. Nei mesi precedenti da Palencia, Teresa aveva partecipato ai preparativi di questo avvenimento decisivo attraverso un fitto scambio di lettere con Gracián. A fine marzo scrive a Maria de san José a Siviglia: "Ora, figlia mia, posso dire ciò che disse il santo Simeone, perché ho visto realizzato nell'Ordine della Vergine Nostra Signora ciò che desideravo".
Palencia - A fine maggio Teresa lascia Palencia per andare a Soria. Nel frattempo, padre Gracián le aveva dato l'autorizzazione per un'ulteriore fondazione a Burgos.
Soria - Teresa vi fonda il Carmelo e si trattiene fino al 16 agosto, poi ritorna ad Avila dove viene eletta priora a san José.
Avila - Il 28 novembre si incontra con Juan de la Cruz, che le espone il progetto di una fondazione a Granada. Teresa però è già impegnata nei preparativi per Burgos. È la loro ultima conversazione: Juan parte per l'Andalusia e i due non si rivedranno più. La fondazione di Granada si farà senza di lei il 20 gennaio successivo.
1582
Burgos - Partita da Avila il 2 gennaio, accompagnata dalle monache fondatrici e da padre Gracián Teresa arriva a Burgos il 26 gennaio, dopo un viaggio pieno di peripezie e di disagi. Il gruppo deve trasferirsi in alloggi provvisori perché il Vescovo, dopo aver dato in un primo tempo un permesso verbale, non vuole più saperne delle Scalze e solo nell'aprile successivo autorizzerà la fondazione.
Il 7 maggio Gracián lascia Teresa e le monache e parte per l'Andalusia: un distacco molto sentito da lei che forse ne intuisce la definitività. Ne resta una traccia - umanissima - nell'ultima lettera che gli scrive da Valladolid il 1° settembre.
Il 27 luglio Teresa parte da Burgos diretta ad Avila, dove però non giungerà. È il suo ultimo viaggio. Fa sosta a Palencia, Valladolid, Medina.
Alba De Tormes - Partita da Medina il 19 settembre, per ordine di padre Antonio, Teresa dirotta verso Alba de Tormes: la giovane Duchessa d'Alba era prossima a partorire e voleva accanto a sé la "Santa". Arriva ad Alba il 20 settembre alle sei di sera, sfinita, e si mette a letto per non rialzarsi più.
Il 4 ottobre, alle nove di sera, muore "figlia della Chiesa". Ha 67 anni. Proprio in quel giorno papa Gregorio XIII riforma il calendario giuliano, per cui al 4 ottobre seguiva il 15.

Fondazioni durante la vita di Teresa de Jesús:
17 Carmeli di monache: Avila, Medina, Malagón, Valladolid, Toledo, Pastrana, Salamanca, Alba de Tormes, Segovia, Beas, Siviglia, Caravaca, Villanueva de la Jara, Palencia, Soria, Granada, Burgos.
13 conventi di frati: Duruelo-Mancera, Pastrana, Alcalá de Henares, Altomira, La Roda, Granada, La Penuela, Siviglia, El Calvario, Almodóvar del Campo, Valladolid, Salamanca, Lisbona.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.amorvincit.com
Jean
Admin
avatar

Numero di messaggi : 550
Localisation : Londra
Data d'iscrizione : 19.03.06

MessaggioTitolo: Re: Cronologia Teresiana (copiata dal web)   Sab 24 Mar - 3:50

Mi rendo conto che c'è un errore negli anni 1571 e 1572. E' in quest'ultimo che lei riceve il matrimonio spirituale e non in 1571.
Forse quindi manca un paragrafo.
Jean
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.amorvincit.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Cronologia Teresiana (copiata dal web)   

Tornare in alto Andare in basso
 
Cronologia Teresiana (copiata dal web)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» dati spariti...dal registro cronologico
» CRONOLOGIA DELLE OPERAZIONI...DUBBI...
» L'età dei metalli/civiltà mesopotamiche - classe IV
» cronologia visite

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Scuola di Maria :: Gruppo di studio su santa Teresa di Avila-
Andare verso: